ESAME DI STATO 2020: ANCORA NOVITA' PER I MATURANDI

 27/11/2019

Ecco di seguito le novità della maturità 2020:

1) il colloquio orale non avrà più inizio dalle buste. Non ci sarà quindi più l'estrazione da busta chiusa ma l'esame orale avrà comunque inizio da un'analisi di materiali scelti antecedentemente dalla commissione. Il colloquio sarà anche dedicato in parte all'esposizione del percorso affrontato durante l'alternanza scuola lavoro e alle domande su cittadinanza e costituzione.


2) requisiti di ammissione sono la partecipazione alle PROVE INVALSI  e il completamento delle ore dell'ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO come si legge nel decreto legislativo: "...dovrà essere verificato, ai fini dell’ammissione dei candidati interni all’esame di Stato dell’a.s. 2019/2020, oltre al requisito della frequenza scolastica e del profitto scolastico, anche il requisito della partecipazione, durante l’ultimo anno di corso, alle prove a carattere nazionale predisposte dall’INVALSI e quello dello svolgimento delle attività programmate nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, secondo il monte ore previsto dall’indirizzo di studi...". Non occorre superare le prove invalsi, occorre essere presenti. Se non si potrà partecipare occorre dimostrarlo tramite un certificato medico ad esempio e si potrà recuperare in una sessione ad hoc.


3) torna il tema di storia nella prima prova: gli studenti potranno scegliere sempre tra 7 tracce:

TIPOLOGIA A: analisi del testo (2 tracce) + TIPOLOGIA B: testo argomentativo (3 tracce) + TIPOLOGIA C: tema di attualità (2 tracce).